Prima di partire

In queste pagine Latitude 180° fornisce link a siti esterni per offrirvi informazioni utili per organizzare i vari aspetti del viaggio. I link scelti per ogni argomento sono basati sulla nostra esperienza, ma Latitude 180° non ha nessun influenza sul contenuto dei siti, quindi non può garantire né l’accuratezza né la veridicità degli stessi, non potendo essere quindi ritenuta responsabile in alcun modo per aver fornito questo servizio.

Organizzare

Voli aerei
È abitudine consolidata l’acquisto del biglietto aereo on line, in particolare dei viaggi a medio-corto raggio, ma spesso non lo è altrettanto quando parliamo di voli a lungo raggio o di voli interni in altri paesi. In quest’ultimo caso la competenza degli addetti ai lavori fa ancora la differenza. Pertanto, data la nostra collaborazione con l’agenzia Enterprise che vanta anni di esperienza e personale dedicato alla biglietteria aerea, possiamo aiutarvi nella scelta del volo migliore per voi. 

a) Per conoscere l'affidabilità delle compagnie aeree e degli aeroporti: Skytrax.
b) Per l'acquisto dei voli, sono universalmente noti: Volagratis, Kayak, Skyscanner.

Soggiorni
Inseriamo solo alcuni dei siti universalmente noti per le varie tipologie di alloggio, la scelta è infatti amplissima: Booking, Trivago, Airbnb, Hostelworld.

Assicurazione di viaggio
Avere un’assicurazione per l’intero periodo della vacanza, che copra tutte le attività che avete intenzione di svolgere, deve essere considerata una condizione imprescindibile per qualsiasi viaggio, sia fai da te che organizzato. Siate saggi, se non potete permettervi un’assicurazione significa che non potete permettervi il viaggio stesso. Proteggete la vostra sicurezza e partite sereni.
È bene ricordare che anche la TEAM - Tessera europea di assicurazione malattia non copre ogni genere di spese mediche ed è limitata ad alcuni paesi.

Ecco qui di seguito alcune delle maggiori compagnie che offrono assicurazioni di viaggio: Allianz Global Assistance, Europ Assistance, Viaggiare Sicuri.

Passaporti e visti
Prima della partenza è essenziale che controlliate la documentazione valida per l’espatrio (passaporto e visto) e gli obblighi sanitari (certificati di vaccinazione) necessari per il viaggio. Vi consigliamo pertanto di visitare con largo anticipo il sito della Polizia di Stato e quello del Ministero degli Affari Esteri. Vi ricordiamo inoltre che per informazioni e per il rilascio dei visti potete rivolgervi alla rappresentanza diplomatica del paese di vostro interesse, oppure affidarvi a un’agenzia specializzata in questo servizio (Visto On Line).

Salute in viaggio

Molti viaggi possono essere effettuati adottando semplicemente le piccole precauzioni dettate dal buon senso. Famoso il “wash it, peel it, cook it, or leave it” applicato al cibo, in stile Lonely Planet. Se viaggiamo in paesi con realtà molto diverse dalla nostra, è buona regola contattare un medico o un centro specializzati in medicina del viaggiatore almeno due mesi prima della partenza. È soprattutto fondamentale non improvvisare e raccogliere informazioni precise. I rischi, anche nello stesso paese, possono cambiare in base all'area, alla stagione, alla durata e alla tipologia di viaggio. Adottando le precauzioni necessarie sarà più semplice godersi il viaggio, sfatando allo stesso tempo falsi miti, psicosi collettive e paure infondate derivate dal "sentito dire".
Come semplice suggerimento, senza pretesa di completezza e senza assumerci alcuna responsabilità nei confronti delle informazioni presenti, vi segnaliamo un elenco di siti utili, rinnovando comunque l’invito a rivolgervi a degli specialisti.

a) Clinica del viaggiatore Cesmet: informazioni sulle malattie del viaggiatore, sulla farmacia da viaggio, sulla situazione dei vari paesi del mondo, sulle vaccinazioni necessarie; con la possibilità di rivolgersi a loro per qualsiasi necessità.
b) Viaggiare sicuri: la sezione sanità del sito della Farnesina offre utili approfondimenti. 
c) Organizzazione Mondiale della Sanità: sito in inglese con una utilissima sezione dedicata alla medicina del viaggiatore. 
Sono rivolti esplicitamente ai viaggiatori di lingua inglese, ma contengono informazioni valide per tutti, i due siti gemelli del Centro Nazionale per la medicina del viaggiatore inglese, l’equivalente scozzese e quello americano:
d) Travel Net Pro.  Sempre inglese una farmacia online molto fornita con tutto il necessario per i viaggi internazionali: Travel Pharm
e) Fit For Travel.
f) CDC (Centers for Desease Control and Prevention).

g)

 

 

Conoscere

Guide di viaggio
In questa sezione abbiamo scelto di non considerare come guide di viaggio le migliaia di pagine che troviamo su blog, forum e social network. È un universo troppo vasto e non è questa la sede adatta per parlarne. Ma tra le innumerevoli possibilità vi consigliamo di orientarvi su TravelBlog, un valido strumento per integrare le guide tradizionali. A questo riguardo è importante ricordare che le versioni cartacee di queste ultime sono affiancate dalle molto più leggere versioni elettroniche.
In base alla nostra esperienza di viaggiatori, ecco una selezione delle guide cartacee più conosciute.
Edizioni Polaris: guide italiane con ottimi approfondimenti culturali, spesso su destinazioni molto particolari
Touring Club e Geo Mondadori: un classico sempre affidabile
Traveler National Geographic: ottime sotto molti punti di vista 
Dumont: sintetiche ma precise 
Lonely Planet, Rough Guides, Le Routard, Bradt Guides: intramontabili e dedicate soprattutto ai viaggiatori indipendenti
Trailblazer: specializzata nei viaggi avventura

Tra le tante guide online: 
a) Tripadvisor: senza entrare nel merito sulla credibilità o meno delle recensioni presenti in questo sito che rappresenta, allo stesso tempo, forse il migliore e il peggiore uso che può essere fatto della rete in questo settore, non si può negare che sia diventato una fonte inesauribile di informazioni per ogni viaggiatore 2.0
b) Smarter Travel: un utile servizio che ha in parte sostituito il portale Virtual Tourist, che al momento ha sospeso il servizio
c) Time Out: la bibbia del tempo libero sempre molto aggiornata su quanto accade nelle varie città del mondo
d) In Your Pocket: guide molto ben fatte scaricabili in pdf
e) Nile Guide e Arrival Guides: guide scritte da persone del posto con molti consigli utili sulle principali destinazioni turistiche.

Le app, utilizzando il sistema di rilevamento di prossimità del vostro cellulare (GPS), sono in grado di farvi navigare in un paese sconosciuto e di segnalare luoghi di interesse turistico, ristoranti ed hotel, nelle vicinanze e sono quindi utili soprattutto, ma non solo, una volta sul posto. A tal fine, è importante ricordare che è necessario possedere un piano tariffario per internet conveniente all’estero, oppure un collegamento wi-fi (l’app Wi-FI Finder può aiutarvi in questo), oppure utilizzare una app che funzioni anche in modalità off line. Saranno inoltre utili, visti gli elevati consumi della batteria degli smartphone, anche un battery pack esterno e un caricabatterie da auto, oltre ai cavi necessari per collegarlo a pendrive, hard disk esterni e altre periferiche.
Al momento della stesura di questo articolo, tra le più usate figurano: Trip Advisor City Guide, Ulmon e Pocket Guide. In questo campo comunque l’evoluzione è tanto rapida e continua che consigliamo di cercare sul web le informazioni più aggiornate in materia, in particolare su Play Store per Android e su iTunes per Apple.

Mappe
Cartacea o virtuale che sia, spesso il viaggio inizia proprio da qui, dall'improvvisa ispirazione scaturita da una mappa, dal nome di un paese lontano e dal desiderio improvviso di raggiungerlo. E da questo desiderio prende il via un nuovo viaggio, una nuova avventura.
Per molti le mappe sono una fonte di fascinazione comparabile a una foto, a un video, a un libro e, ancor più di questi, permettono di sognare a occhi aperti e di costruire l'itinerario ripercorrendo le orme di viaggiatori leggendari, oppure di tracciare il proprio percorso seguendo solo l'istinto.
La vecchia mappa cartacea conserva intatta la sua utilità, ma sia in fase di pianificazione che una volta giunti sul posto, le mappe digitali integrate dai moderni sistemi di rilevamento satellitare e di navigazione permettono innumerevoli operazioni utili all’organizzazione del viaggio.
Prima di procedere con qualche utile informazione in materia, ci preme farvi una raccomandazione. Noi appassionati viaggiatori di Latitude 180° riteniamo che perdersi riservi ancora delle piacevoli sorprese, incontri e situazioni inaspettate che regalano le emozioni più intense. Deviare dai percorsi prestabiliti apre la porta allo stupore e alla scoperta, e questo è il viaggio. Quindi partiamo organizzati e divertiamoci a fare visite virtuali sempre più dettagliate e realistiche della nostra destinazione, ma lasciamo uno spiraglio aperto alla magia dell’andare, lasciamo che il viaggio prenda la sua strada…
In fase di pianificazione tornano molto utili tre degli strumenti forse più usati dagli utenti di tutto il mondo: Via MichelinGoogle Maps per le strade; Google Earth per immagini più o meno dettagliate di qualsiasi territorio.
Per chi è catturato dal fascino delle mappe antiche, dalla ricerca di antichi tesori o di luoghi remoti, Old Maps On Line, con il suo archivio di mappe antiche digitalizzate, vi farà sognare ad occhi aperti.
Per "pregustare" le vostre destinazioni prima ancora di esser partiti, non dimenticate Google Street View.
Infine, per quanto riguarda le app di navigazione vera e propria, utili se, ad esempio, noleggiamo un’auto, oltre a quelle a pagamento (tra le quali Tom Tom GPS Navigation Traffic) certamente la più conosciuta, ricordiamo, con funzionamento online Waze (che punta sui social network) e Google Maps (di solito integrata nei nuovi Smartphone) con funzionamento sia on line che off line, con la possibilità di scaricarsi le mappe sul proprio cellulare (molto utile quando si viaggia all’estero). Mentre con funzionamento off line (molto utile quando si viaggia all’estero), ricordiamo: Here Maps, Map Factor GPS Navigation Maps, Offline Maps & Navigation.

Meteo
Prima di partire è utile conoscere il clima tipico del paese di destinazione ed eventualmente verificare le previsioni di breve periodo. Moltissimi siti forniscono previsioni per quasi tutti i paesi del mondo, ma non dimenticate che le previsioni sono approssimazioni della realtà, non la realtà stessa. È quindi facile che indichino con sufficiente precisione una certa tendenza, ma non è detto che siano così attendibili, per cui, a meno di non averne bisogno per attività particolari, non fatevi influenzare troppo e non diventatene dipendenti. La maggior parte delle attività può essere svolta anche se il meteo non è perfetto e spesso è nelle situazioni inaspettate che si nasconde la magia del viaggio. Quindi non considerate una giornata di pioggia come una calamità, perché con l’atteggiamento giusto può diventare un’opportunità. Una raccomandazione, se il viaggio prevede attività che necessitano di condizioni meteo particolari, cercate di affidarvi a fonti specifiche più dettagliate dei siti generici che vi suggeriamo qui di seguito.

a) Siti generici italiani: Il Meteo, 3B Meteo, Meteo, Meteo Aeronautica.
b) Siti generici stranieri: Accuweather, Yr Norway, World Weather Online, World Meteorological Organization, Weather.
c) Utili per farsi un’idea di quale sia il periodo migliore per viaggiare nei vari paesi: The Best Time to Visit, Weather 2 Travel.
d) Utili per chi pratica particolari discipline:
    - sport acquatici: Il Meteo (mare e venti), Surfcorner, Windfinder, Surf-Forecast
    - sport invernali: Snow-Forecast
    - montagna: Mountain-Forecast.

Fusi orari nel mondo
Sembra banale, ma l’esperienza ci insegna che spesso il primo approccio con i fusi orari si ha nel momento in cui abbiamo il biglietto aereo in mano. Ricordiamo che in questo caso l’orario di arrivo indicato è sempre quello a destinazione. Tenetene conto per calcolare il tempo di volo necessario per raggiungere la vostra destinazione. Per calcolare il fuso orario: World Time ZoneTime and Date.

Conversione unità di misura
Nonostante un mondo sempre più globalizzato, sono ancora diversi i sistemi di pesi, misure, temperature che incontriamo nei vari paesi. I siti qui di seguito possono aiutarvi a fare un po’ di chiarezza, ma vi ricordiamo che sempre più spesso queste funzioni sono implementate anche nei vostri smartphone: TropilandConversioni.it

Prese elettriche
Chi non viaggia con almeno uno smartphone, un tablet e una macchina fotografica al seguito alzi la mano. Prima di partire informatevi e acquistate un buon adattatore universale. Qualche sito per avere le idee più chiare: WikipediaUnique VisitorTropiland.

Comunicare

Lingue
Anche in questo caso la tecnologia portatile facilita la risoluzione di gran parte dei problemi di incomprensione linguistica fino ad arrivare ai sistemi che permettono la traduzione istantanea alla sola vista di una parola o di una frase. Ecco alcuni siti e app per capire e farsi capire.
a) AppGoogle Translate, Microsoft Translator, Reverso Translation Dictionary
b) Siti: Google TranslateWord ReferenceLingosReverso

Telefonia e prefissi telefonici internazionali
Infiniti i modi per rimanere sempre connessi e in contatto con i propri cari. Oltre a Skype, Viber, Google Talk e WhatsApp per chiamate e videochiamate (da utilizzare preferibilmente collegati a rete wi-fi) e ai servizi di messaggistica istantanea, il cellulare rimane un importante strumento per la sicurezza personale. È pertanto sempre utile sapere se e da quale rete telefonica è coperta una zona, così com’è utile conoscere il prefisso internazionale del paese che si sta visitando.
Ricordiamo che i costi del roaming internazionale sono stati aboliti nell’Unione Europea. Nel resto del mondo il sovrapprezzo che le compagnie telefoniche applicano per l’utilizzo del cellulare, in particolare per quanto riguarda i dati, potrebbe essere molto elevato, può quindi essere utile disattivare il roaming e affidarsi solo alle reti wi-fi.

a) Per la mappa della rete telefonica in uso nei vari paesi del mondo: World Time Zone 
b) Per i prefissi internazionali: Prefissi Telefonici

Sognando il viaggio: foto, video, webcam, realtà virtuale
- Per il collegamento a webcam in diverse parti del mondo: Panorama Blick
- Per accedere ad uno sterminato archivio fotografico su ogni destinazione: Flickr 
- Per qualsiasi tipo di immagine: Google Image
- Per foto condivise da viaggiatori da tutto il mondo: 500px360 cities
- Per visite di musei e luoghi d'arti nel mondo: Google Arts & Culture
- E poi ovviamente Instagram e Pinterest per foto da ogni parte del mondo

Per i video

- Ovviamente You Tube e Vimeo alla sezione viaggi
- Migliaia di video di viaggio da ogni località su Tripfilms 

Consigli e Risorse

Sicurezza in viaggio
La sicurezza è un tema molto in voga. Un approccio equilibrato all'argomento, che mantenga la giusta distanza sia dall'eccesso di paranoia sia di superficialità, può aiutare a ottenere un’esperienza di viaggio quanto più possibile priva di problemi. È dunque importante, prima della partenza, raccogliere informazioni sulla destinazione per assumere i comportamenti più adeguati una volta giunti sul posto.
Per i viaggiatori italiani i siti di riferimento sono:

a) Viaggiare sicuri: dove trovare le informazioni più aggiornate sulla situazione socio-politica di ogni paese e approfondimenti sulla preparazione del viaggio.
b) Dove Siamo nel Mondo: consente su base volontaria, a tutti i cittadini italiani, di registrare i dati del proprio viaggio in modo da permettere all’unità di crisi della Farnesina di pianificare al meglio gli interventi di soccorso in caso di grave emergenza.
c) Rappresentanze diplomatiche italiane nel mondo: qui trovate i riferimenti delle nostre rappresentanze diplomatiche nel mondo. Per qualsiasi evenienza, raccomandiamo di portarli con voi. Ricordiamo che in caso in un paese straniero mancasse la rappresentanza diplomatica italiana, ci si può rivolgere a quella di qualsiasi paese dell’UE e ricevere la stessa assistenza che questa riserva ai propri cittadini.
d) FCO Travel Advice: molto rinomato, soprattutto nel mondo anglosassone, è il servizio del British Foreign and Commonwealth Office equivalente a quello offerto dal nostro Ministero degli Esteri.

Oltre alla consultazione delle fonti istituzionali, per tutelare la propria sicurezza è opportuno attenersi alle seguenti regole:
Registrarsi al servizio della Farnesina "Dove siamo nel Mondo"
- Raccogliere quante più informazioni possibili da guide, siti web e altre fonti attendibili                                   - Viaggiare sempre con un’assicurazione adeguata alla tipologia di viaggio e alle proprie esigenze
- Portare sempre con sé, in qualsiasi forma e in funzione del paese che state visitando, una somma necessaria ad affrontare eventuali emergenze
- Fare una copia di tutti i documenti di viaggio, compresi i dettagli dell'itinerario, e lasciarli presso persone di fiducia in Italia. Fare delle copie cartacee e digitali di questi documenti in modo da potervi accedere in caso di emergenza (su e-mail, pendrive, servizi cloud, ecc.)
- Lasciate il passaporto nella cassaforte dell’hotel o in altro luogo sicuro e portate con voi sia la copia        cartacea sia le copie elettroniche dei documenti (patente, certificati di vaccinazione, ecc.)
- Giunti a destinazione, tenetevi aggiornati sulla situazione ed evitate proteste, manifestazioni, ecc.
- Chi viaggia in luoghi potenzialmente pericolosi deve adottare ulteriori misure precauzionali, come: lasciare oggetti preziosi e documenti in luogo sicuro, non uscire da soli nelle ore notturne, prendere il taxi dagli hotel e non dalla strada, comunicare sempre a qualcuno la propria destinazione, avere una piccola somma in un portafoglio da consegnare immediatamente a eventuali malintenzionati, tenendo il resto ben nascosto
- Per quanto riguarda i problemi derivati da un possibile scontro o malinteso con la gente del posto, ricordate che spesso per risolverli basta un atteggiamento aperto e cordiale ma allo stesso tempo attento, rispettoso ed educato nei confronti degli abitanti e, "last but not least", mai dimenticare a casa un sorriso e una buona dose di pazienza.

Ottimizzazione del budget
Alcuni consigli per vivere un'esperienza di viaggio al giusto prezzo e poter così viaggiare sempre di più.
- Cercare di programmare il viaggio con largo anticipo. Avrete così modo di pianificarlo al meglio e di sfruttare eventuali sconti riservati a chi, prenotando prima, permette ai fornitori di servizi di organizzarsi al meglio.
- Quando possibile, viaggiare in bassa stagione o in una stagione spalla. Cercate di evitare l’alta o altissima stagione. Potrete beneficiare di tariffe più basse per i voli, presso le strutture e per la maggior parte dei servizi legati al turismo. Inoltre godrete di una maggiore tranquillità ed eviterete le code.
- Nella scelta delle giornate di partenza e di ritorno, considerate che spesso le compagnie aeree e non solo, hanno tariffe maggiormente scontate in alcuni giorni e periodi dell'anno.
- Verificare eventuali commissioni della carta di credito o di debito per acquisti o prelievi nel paese che vi interessa.
- Non affidarsi a un solo metodo di pagamento, ma cercare di differenziare portando con sé: denaro contante in valuta locale, anche in piccoli tagli; una somma variabile da utilizzare per il cambio o per le emergenze (euro o dollari sono quasi sempre le valute più accettate); carte di credito o debito per gli acquisti in negozi e strutture sicure o per il prelievo (fare attenzione quando si consegna la carta all’esercente e preferire l’addebito in valuta locale).
- Imparare qualche parola della lingua locale, o almeno di quella straniera più usata: lo sforzo sarà sempre apprezzato anche dai commercianti e l’eventuale contrattazione avverrà in un clima più amichevole. Ricordate che il piacere della contrattazione deve essere reciproco e l’obiettivo deve essere quello di pagare un prezzo equo rispetto alla realtà del luogo e non di spuntare il prezzo più basso. A volte pochi euro in più o in meno per noi non contano, ma possono fare la differenza per il sostentamento quotidiano di queste persone e delle loro famiglie. Non dimenticatelo mai!
- Spesso i negozi, i bar e i ristoranti situati nelle vie laterali sono più frequentati anche dalla gente del posto e questo, oltre a garantire un’esperienza di viaggio più autentica, è sinonimo di prezzi più equi.
- Controllate sempre che al conto non sia stato aggiunto qualche costo nascosto e non previsto.
- Per conoscere il tasso ufficiale di cambi: Oanda, Yahoo Finance.

Organizzazione del bagaglio
Croce e delizia di ogni turista, preparare le valigie è forse il punto culminante di tutta la fase pre-partenza, quando tutti i nodi vengono al pettine e la nostra vera anima di viaggiatore si rivela al di là di ogni dubbio. Abbiamo studiato bene il tipo di viaggio che andiamo ad affrontare o non sappiamo neanche che tempo troveremo? Siamo dei viaggiatori che sanno distinguere tra l’indispensabile e il superfluo, o ci facciamo prendere dall’ansia di dover portare tutto per qualsiasi evenienza quando potremmo trovarlo nel luogo che visiteremo, magari a costi inferiori? Iniziamo a preparare la valigia con settimane di anticipo facendo liste su liste e svuotando tutti gli armadi di casa, oppure aspettiamo l’ultimo secondo, sicuri di sapere tutto e di non dimenticare nulla per poi ritrovarci nel momento del bisogno senza quell’accessorio che eravamo certi di aver preso? Esultiamo, soddisfatti di riuscire ad alzare la valigia con una sola mano pur avendo preso tutto il necessario, oppure speriamo nell’aiuto di qualche giovane muscoloso che si offra di sollevare il nostro “container” dal nastro dell’aeroporto dopo aver pagato decine di euro di sovrapprezzo al check-in?

È certamente vero che i viaggiatori, come i viaggi, sono diversi e richiedono un bagaglio diverso, ma “viaggiare leggeri” è il principio che deve sempre ispirarci sia da un punto di vista pratico, facilitando così gli spostamenti, sia da un punto di vista mentale, aiutandoci a staccare dalla quotidianità per entrare pienamente nel viaggio. Pur con tutti i risvolti negativi, le compagnie low-cost hanno avuto almeno il merito di facilitarci il compito insegnandoci a portare solo lo stretto necessario. Inoltre, se è vero com’è vero che l’aeroporto, la strada o la stazione non sono una sfilata di moda, la valigia che conterrà il nostro bagaglio dovrà essere robusta, facilmente trasportabile (con ruote, spallacci, maniglie, ecc.) e adattabile al contenuto nonché al contenitore (meglio morbida che rigida, per poter essere più facilmente stivata), divisa in vari scompartimenti e sufficientemente impermeabile e lavabile.

Può essere utile creare la nostra lista di "indispensabili", valida per ogni partenza, a cui aggiungere o togliere elementi a seconda del viaggio specifico. Seguendo punto per punto la ckeck-list avremo così la certezza di aver messo in valigia tutto il necessario e la sua preparazione ci creerà meno ansia. Molto utile avere delle check-list specifiche per ogni aspetto del viaggio. In particolare, è indispensabile quella dei medicinali  (che andrebbero conservati in un sacca quanto più possibile 'stagna' che impedisca l'accesso a polvere e umidità ) comprensiva della loro funzione e posologia (potete anche non portare le scatole, ma il foglietto illustrativo con sopra segnata la data di scadenza è necessario) e quella di tutti gli apparecchi elettronici e loro annessi, che sono diventati parte integrante del viaggio stesso (accessori come treppiedi, custodie impermeabili, batterie di ricambio possono essere molto utili). A tal proposito vi suggeriamo alcuni siti internet contenenti delle liste molto ben fatte. Punto di riferimento per i viaggiatori di lingua inglese, Nomad Travel, oltre ad essere un fornitissimo negozio on line per qualsiasi necessità del viaggiatore, fornisce delle liste specifiche per varie tipologie di viaggio più o meno avventurose. In italiano suggeriamo invece: In Valigia, Tropiland. Infine, anche la app PackingPro ci viene in aiuto in questo senso.

Ricordiamo inoltre che determinati articoli, che all’apparenza potrebbero sembrare degli innocenti souvenir, potrebbero essere vietati in quanto realizzati con materiali provenienti da specie protette. Per questa ragione è importante dare un’occhiata al sito dell’agenzia delle dogane dove troviamo la Carta Doganale del Viaggiatore che richiama anche la Convenzione Cites sul commercio delle specie protette.

In ogni caso, al di là delle leggi, è bene ricordare che nel nostro andare dovremmo sempre impegnarci per lasciare dietro di noi niente più che l’impronta del nostro sguardo e portare via solo i nostri ricordi.

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Twitter
crediti

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.